Sax For Fun: Articolo di Milena Dolcetto

A firma di Milena Dolcetto, bellissimo articolo apparso nella pagina culturale del Gazzettino sul concerto di una settimana addietro alla Locanda Valmolin di Arquà Polesine. Protagonisti i Sax For Fun, simpaticissimo quartetto di soli fiati, appunto “saxofonici”, che ha intrattenuto il pubblico con le sue roventi sonorità funky jazz.

Jazz, la grande armonia di quattro sax per gioco

Rovigojazzclub, locanda Valmolin e il loro cartellone de «Il jazz è servito»: così si imparano nuovi modi di gustare l’arte. Trovarsi a cena tra amici, pubblico speciale, una presentazione e un brano e poi stare a parlare a fine concerto (jam session o meno), scambiare impressioni, aneddoti, gusti e passioni, cd alla mano per un ricordo vivo che può amplificarsi a casa. Stupendo il concerto del Sax Four Fun, quartetto formato da Stefano Menato al sax soprano, Hans Tutzer all’alto Fiorenzo Zeni al sax tenore e Giorgio Beberi al sax baritono. Intonazione perfetta, un affiatamento che sa di legami profondi,doti speciali di ogni singolo elemento e poi una grande raffinatezza nel proporre brani celebri e meno, in un connubio tra tradizione e sperimentazione, tra fascino di arrangiamenti ben fatti e «assolo» dal respiro avvolgente. E se il pezzo che rimane più alla mente è il toccante «Impressioni d’amore» scritto da Zeni, c’è spazio per portare nel cuore gli standard dei «giganti del jazz», un tango di Carla Bley e anche le canzoni della nostra tradizione, quelle che si cantavano nelle gite con i nonni, musiche che sanno ancora di muschi e passeggiate a a cielo aperto. Ma tutto il concerto, iniziato alle 22 dopo l’ormai consueta cena d’autunno, sa di un sapore quasi antico: di pane croccante e buono, di vino nero intenso e profumato, di note decantante, studiate, pensate. Niente sopra le righe e tutto unito da grande armonia. E il sassofono, strumento che usato così segna intimamente il solco per pensieri reconditi. Applausi sinceri a fine concerto.

— Milena Dolcetto

[Vedi articolo]

Ringraziando per l’appassionata recensione, aggiungo che veramente tutti gli appuntamenti di questa nuova stagione “food & music” si sono svolti in un crescendo di consenso da parte del pubblico, e hanno proposto il meglio del meglio in termini di originalità e freschezza, con artisti sia italiani che internazionali. Ergo, rinnovo l’invito a tutti voi: il venerdì sera a Rovigo suona il grande jazz. Seguite la rassegna nel sito ufficiale e iscrivetevi al gruppo Rovigo Jazz Club su Facebook!

Filippo Albertin
filippoalbertin [at] gmail [dot] com

~ di Filippo Albertin su novembre 14, 2010.

4 Risposte to “Sax For Fun: Articolo di Milena Dolcetto”

  1. A quando il Jazz della Locanda Valmolin servito in streaming?

  2. Hai ragione .. sarebbe bello uno sharing “condizionato” .. tipo “tra i partecipanti a qualche viaggio verso mete ideali difficili da raggiungere” ..
    Per esempio il Gerry Mulligan / Chet Baker che ho messo in coda al post http://w2wai.posterous.com/32530348 mi permette di farmi uno streaming di brani “related” che mi stimola enormemente a mantenere un dialogo [per ora e da tanto] con me stesso
    Uno streaming “live” sarebbe fantastico per stimolare dialogh di gruppo .. mi sembra [ma devono essere il sax di Mulligan e la tromba di Baker]😉

  3. Certamente delle forme promozionali interattive saranno studiate. In effetti la componente video deve essere incrementata. Ora propongo la tua idea allo staff!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: